TAB SOCIAL
Mutua
icon_FB_laterale
twitter_lan
Instagram_TabLat
 
titolo

News

 
15/11/2018
Iccrea presenta: In Tour - Innovative Tourism
È Il primo progetto bancario integrato – che coinvolge anche le 15 BCC toscane che hanno aderito al futuro Gruppo Cooperativo di Iccrea – dedicato agli albergatori, alle principali attrazioni turistiche e culturali del territorio e ai produttori locali, per assicurare un’esperienza di viaggio a 360 gradi.

Il Gruppo bancario Iccrea (l’insieme di aziende che si affianca all’operatività delle Banche di Credito Cooperativo) ha presentato oggi a Firenze il suo progetto per il turismo “In Tour – Innovative Tourism”, un’iniziativa integrata e dedicata al turista e alla sua esperienza di viaggio, che vede il coinvolgimento delle 15 Banche di Credito Cooperativo toscane che hanno aderito al Gruppo Cooperativo di Iccrea.

All’evento, patrocinato dalla Camera di Commercio di Firenze e che ha visto la partecipazione di più di 200 persone, sono intervenuti, tra gli altri, il Responsabile del Progetto In Tour di Iccrea Banca Gabriele Nanni, il Vice Presidente della CCIAA ospitante Claudio Bianchi, l’Assessore Attività produttive, Credito, Turismo e Commercio - Regione Toscana Stefano Ciuoffo, l’Assessore al Bilancio, Fondi Europei e Fund-Raising, Innovazione Tecnologica e Attrazione Investimenti del Comune di Firenze Lorenzo Perra. Hanno completato il panel altri partner del progetto e rappresentanti delle associazioni di categoria.

Nel corso dell’evento sono stati presentati i tratti principali dell’iniziativa che il Gruppo Iccrea – insieme alle Banche di Credito Cooperativo toscane – dedica, in prima battuta, agli albergatori e agli operatori turistici e, conseguentemente, agli altri attori principali del settore (musei, parchi a tema, produttori locali).

Il progetto ruota intorno a una piattaforma tecnologica dedicata agli albergatori clienti delle BCC che, facendo perno sui sistemi di pagamento e di transazione online offerti dal Gruppo Iccrea, mette insieme le opportunità turistiche, di mobilità e di consumo locale dedicate alle esigenze specifiche del turista e della sua esperienza di viaggio.

Oltre agli hotel, quindi, anche le attrazioni turistico-culturali e i produttori locali - per essere segnalati al turista sulla piattaforma tecnologica gestita dall’albergatore - dovranno aver adottato il sistema di POS (fisico o virtuale) offerto dal Gruppo Iccrea. La piattaforma – così articolata - renderà quindi più semplici le prenotazioni (anche di eventuali opportunità turistico/culturali), e completerà le informazioni del territorio a disposizione della struttura ricettiva e a beneficio di chi viaggia.

Per quanto riguarda le transazioni e gli acquisti on line, gli esercenti che aderiranno all’iniziativa potranno beneficiare della vetrina Ventis City (disponibile sul sito www.ventis.it), lo spazio virtuale sulle opportunità offerte da produttori locali del made in Italy di qualità, che presenta due soluzioni vantaggiose: “la vetrina esercente” e quella “coupon”. La prima permette di esibire in modo continuativo l’attività dell’esercente nella piattaforma italiana che ospita più di un milione di utenti. La seconda, invece, crea, grazie allo strumento del coupon, un rapporto di valorizzazione reciproca tra l’esercente ed il cliente.

Tornando al progetto, l’iniziativa prende spunto dal Piano Strategico del Turismo 2017-2022, licenziato dal MiBACT ed è incentrato su un duplice obiettivo: rafforzare l’Italia come Paese dell’arte e della cultura e, insieme, governare lo sviluppo del settore turistico, che sta attraversando un trend di forte crescita globale.

“Il ruolo dell’albergatore sta cambiando – ha affermato Gabriele Nanni, Gestore delle Relazioni Istituzionali di Iccrea Banca e responsabile del progetto “In Tour” – e come Gruppo Iccrea ci siamo posti, insieme alle BCC, la sfida di accompagnare questo business con nuove opportunità e nuove leve per accrescere l’interesse verso il territorio da parte del turista, valorizzando al contempo chi lavora in una dimensione prettamente locale e, certamente, garantendo al turi-sta una profonda esperienza di viaggio”.

“Credo che iniziative come questa siano di grande aiuto per un obiettivo che vedo finalmente condiviso nelle istituzioni così come nei soggetti privati che si occupano di turismo: delocalizzare e destagionalizzare i flussi, in modo da ottenere due risultati insieme. Decongestionare quei pochi chilometri quadrati ad alta densità delle nostre città e dare una grande opportunità a quei territori altrettanto belli e suggestivi che però rischierebbero di essere esclusi da un ottimo propulsore economico”, ha detto Claudio Bianchi, Vice Presidente della Camera di Commercio di Firenze. “Seguendo queste linee – ha proseguito Bianchi – auspico che inizi al più presto una collaborazione aperta a idee e progetti diversi ma con un unico obiettivo”.

“È certamente positivo che un gruppo bancario con solide radici sul territorio si rivolga con prodotti e servizi mirati al mondo del turismo per farlo crescere e sviluppare”, ha dichiarato l’Assessore Attività produttive, Credito, Turismo e Commercio - Regione Toscana, Stefano Ciuoffo. “Supportare albergatori e operatori, chi investe nel settore, con soluzioni utili anche ai turisti è un modo per fare sinergia e gestire in modo sistemico il settore dell’accoglienza – ha proseguito l’Assessore – in Toscana i numeri ci premiano ma dobbiamo saper governare la sempre crescente domanda di visitatori, e dobbiamo giocare in squadra per valorizzare al meglio i nostri territori in una competizione ormai globale”.

“Il Comune di Firenze è impegnato nello sviluppare servizi di Smart City non solo per cittadini e imprese locali anche per visitatori occasionali e turisti che vengono in città” ha dichiarato l’Assessore al Bilancio, Fondi Europei e Fund-Raising, Innovazione Tecnologica e Attrazione Investimenti del Comune di Firenze Lorenzo Perra. “Per fare questo noi ci siamo aperti a progetti privati di vario genere riguardanti trasporti, sistemi di pagamento e informazioni – ha aggiunto l’Assessore – rendendo disponibili dati che il Comune gestisce e dispone, come progetti con Mobike e con i vari operatori di car sharing. Abbiamo aperto il territorio ad altre iniziative di sviluppo di questo genere e stiamo trasformando tutti i servizi turistici in sistemi che utilizzano prevalentemente – e a breve completamente – il mobile”.

La regione Toscana, al 31 dicembre 2017, vede 15 Banche di Credito Cooperativo pre aderenti al futuro Gruppo Bancario Cooperativo di Iccrea, 316 sportelli (quota di mercato 15%), un attivo di quasi 17 milioni di euro, impieghi per 11,7 milioni di euro ed un patrimonio netto di 1,3 miliardi di euro.

Iccrea Banca, Capogruppo del Gruppo bancario Iccrea, è candidata Capogruppo del Gruppo Bancario Cooperativo ai sensi della Legge n. 49/2016, che prevede la riforma del Sistema del Credito Cooperativo. A ottobre 2018 sono 142 Banche di Credito Cooperativo ad aver manifestato la preadesione al progetto di Iccrea Banca di Gruppo Bancario Cooperativo. Al 31 dicembre 2017 il Gruppo ha più di 4 milioni di clienti, 2.600 sportelli presenti in 1.738 comuni italiani, un attivo di circa 150 miliardi, un patrimonio netto di 11,5 miliardi.